Come Accedere Al Proprio Desktop Da Un Altro Computer Con Vino

Il pacchetto Vino permette agli utenti delle distribuzioni Linux con architettura GNOME di accedere al proprio desktop remoto in modo analogo al programma TeamViewer su piattaforma Windows. Vino è semplicissimo da utilizzare, molto leggero ed essenziale, ma c’è un rovescio della medaglia: non tutti i router possono utilizzarlo. Vediamo come configurarlo al meglio.

Se nella distribuzione Linux in nostro possesso non è presente Vino, possiamo scaricarlo dal sito web http://live.gnome.org/Vino, installiamolo e apriamo lo strumentoTerminale. Digitiamo questo comando vino-preferences, vedremo apparire la finestra di configurazione iniziale e come prima impostazione spuntiamo il quadratino dell’opzione Consentire agli altri utenti di visualizzare questo desktop.

Procediamo spuntando altre opzioni fondamentali per la condivisione: spuntiamoConsentire agli altri utenti di controllare questo desktop e consiglio di selezionare anche la voceConfermare ogni accesso alla macchina, anche se non è essenziale. Inoltre scegliamo quale opzione spuntare nel campo Area di notifica, e clicchiamo sul pulsante Chiudi così da salvare automaticamente le scelte effettuate.

Ora che abbiamo configurato tutto passiamo alla visualizzazione del desktop, cosa che deve essere fatta installando prima di tutto il pacchetto Vncviewer, quindi dallo strumento Terminale digitiamosudo apt-get install vncviewer e attendiamo. Per visualizzare finalmente il desktop remoto inseriamo la stringa vncviewer (indirizzo ip del pc) ricordandoci ovviamente l’indirizzo ip della macchina desiderata.