Come spiare un computer con Home KeyLogger

Home KeyLogger scaricabile gratuitamente dalla sezione programmi download situata in alto, è una piccola applicazione che consente di spiare i computer memorizzando tutto quello che viene digitato con la tastiera e qualsiasi attività svolta al PC(programmi utilizzati, siti internet visitati e via dicendo).

Da utilizzare con cautela, meglio evitare di violare la privacy di altre persone per non incorrere in sanzioni penali qualora si venisse scoperti, può comunque tornare decisamente utile ad esempio ai genitori, che tramite questo software possono tenere d’ occhio le attività svolte dai figli al computer, oppure  da utilizzare sul proprio PC per monitorare eventuali attività svolte da utenti non autorizzati.

COME FUNZIONA

 

N.B. Home KeyLogger è compatibile fino a Windows XP, quindi se si utilizzano sistemi operativi successivi (da Windows XP fino a Windows Vista e 7), al posto di Home KeyLogger utilizzare Revealer Keylogger, è gratuito e funziona allo stesso modo. A questo indirizzo è disponibile la guida all’utilizzo di Revealer Keylogger e il download.

 

Una volta scaricato Home KeyLogger nel PC, lo si dovrà estrarre dall’archivio utilizzando appositi programmi di compressione/decompressione file come WinRar, WinZIP o con altre alternative gratuite come queste. Quando si andrà ad estrarre il programma dall’archivio verrà richiesta la password per completare l’estrazione; la password è: 2012. Se la password dovesse essere diversa lasciate un commento a fine post in modo tale da aggiornarla.

 

Una volta estratti i file, installare il programma facendo doppio clic sull’ icona HomeKeyLogger-setup.exe

 

Terminata l’ installazione in automatico verrà aperta una pagina Internet, nella quale si dovrà scrivere un testo di prova per verificare se il programma è stato installato correttamente o meno, quindi se è funzionanteovvero se memorizza quello che si ha digitato con la tastiera (come nell’esempio sotto in figura):

 

image

 

Verificarlo subito facendo doppio clic sull’ icona di Home KeyLogger visualizzata nella taskbar di Windows vicino all’orologio (sotto in figura):

 

image

 

si aprirà il documento Blocco note, dove al suo interno verrà visualizzato il testo di prova digitato precedentemente nella pagina Internet (sotto in figura):

 

image

 

N.B. Se il testo di prova viene visualizzato nel Blocco note, questo sta a significare che l’ installazione è andata a buon fine, quindi che Home KeyLogger risulta essere perfettamente funzionante.

 

Nel documento di testo Blocco note, vengono riportate le seguenti informazioni:

 

  • Data e ora 
  • Nome dell’ applicazione utilizzata 
  • Testo digitato dall’ utente per ogni e in ogni applicazione o sito internet 

 

Quindi in questo modo con questo software freeware si potrà tenere sotto controllo ogni minima attività, compreso Messenger, tutta la navigazione Internet e qualsiasi altra operazione e attività che verrà eseguita, svolta e digitata nel computer spiato con Home KeyLogger.

 

Per nascondere l’ icona di Home KeyLogger rendendolo invisibile, in modo tale che l’ utente spiato non si accorga della presenza del programma, occorre cliccarla (nella taskbar) con il tasto destro del mouse e dal menu contestuale cliccare la voce Hide icon (come nell’esempio sotto in figura):

 

image

 

quindi confermare cliccando OK.

 

Nel momento in cui si vorrà controllare le attività svolte dall’ utente spiato, occorre far riapparire l’ icona di Home KeyLogger digitando nella tastiera la seguente combinazione di quattro tasti: CTRL+ALT+SHIFT+M.

 

Quindi fare un doppio clic sull’ icona di Home KeyLogger per visualizzare il Blocco note all’interno del quale in memoria ci saranno tutte le attività svolte e digitate dall’ utente spiato.

 

Per far si che Home KeyLogger venga eseguito ad ogni avvio del computer, cliccare la sua icona nella taskbar di Windowscon il tasto destro del mouse e dal menu contestuale cliccare la voce Autorun.

 

Home KeyLogger viste le ridotte dimensioni (182 KB), può essere inserito tranquillamente in una pendisk (chiavetta USB) in modo tale da essere utilizzato e installato facilmente su altri PC