GUIDA A SOFTWARE VIRTUALIZATION SOLUTION

Virtualizzazione è una parola che all’utente comune evoca scenari fantascientifici,spesso riservati ad esperti che sanno mettere mano a complicati software o , addirittura , a impostazioni profonde del proprio sistema operativo.Invece si tratta di una procedura molto comoda e pratica per effettuare tutte le operazioni che vogliamo sui nostri Pc senza che resti la minima traccia e senza appesantire o sporcare il sistema.Tutto questo facendo ricorso a programmi semplici da utilizzare in pochi passaggi.

Come Software Virtualization Solution,che permette ,appunto,di creare dei livelli “virtuali” in cui potremo installare e provare programmi,ma anche creare e modificare impostazioni e dati senza che queste operazioni abbiamo ripercussioni sul nostro sistema operativo o possano danneggiare e rallentare il computer.

Oppure potremo creare livelli diversi ed indipendenti tra loro per installare ed utilizzare software che altrimenti entrerebbero in conflitto.Il tutto con una licenza gratuita per uso personale da scaricare direttamente dal sito del produttore. Insomma,uno strumento utilissimo che non deve più mancare nei nostri computer e che ci permetterà di mantenerli sempre puliti e performanti pur lasciandoci la libertà di installare,rimuovere e sperimentare tutto il software che desideriamo senza correre rischi di alcuna natura.Ora installiamo il programma e scarichiamo i file necessari edotteniamo gratutitamente una licenza per utilizzarlo.

  1. Scaricare il software: Andiamo all’indirizzo e scarichiamo il programma dalla sezione programmi download .All’interno dell’archivio, oltre ai file necessari all’installazione,troveremo anche un manuale in inglese molto completo e ben fatto.Per le procedure e l’utilizzo potremo anche far riferimento ad esso.
  2. Avviamo la procedura: Dopo aver estratto l’archivio avviamo l’installazione con un doppio click sull’eseguibile.Al primo passo dovremo semplicemente premere Next,mentre nel secondo dovremo verificare la licenza d’uso. Il programma infatti richiederà un codice per andare avanti.Per ottenerne uno gratuito per uso personale clicchiamo su Get it Free.
  3. Otteniamo la licenza: Si aprirà il browers e verremo indirizzati alla pagina del sito Symantec con la descrizione della licenza per uso personale.Avremo la possibilità di venire informati di eventuali novità inserendo l’indirizzo e-mail(che possiamo comunque anche ignorare). Una volta letta ed accettata la licenza possiamo cliccare su Accept per ottenere il codice.
  4. Troviamo e inseriamo il codice: L’operazione da fare sarà scaricare un piccolo file zip all’interno un file testo con i dettagli della licenza e codice.Estraiamolo e copiamo la chiave che si troverà in una delle prima righe accanto alla scritta Your license key. Andiamo alla schermata in cui si era fermata la procedura di installazione ed inseriamo il codice nello spazio apposito.
  5. Scegliamo i componenti: Nella schermata successiva dovremo scegliere quali componenti installare.Lasciamo tutti i segni di spunta già preesenti e selezioniamo anche la voce Software Virtualization Admin Tool per avere una comoda interfaccia grafica.L’altro componente da installare è una voce di SVS nel Panello di Controllo di Windows,ma possiamo lasciarlo deselezionato.
  6. Completiamo e avviamo: Una volta atteso il tempo necessario all’installazione,una schermata ci avvertirà che la procedura è terminata e che sarà necessario riavviare il sistema.Poi potremo avviare il programma. L’interfaccia si presenta scarna, ma molto pratica, con la finestra principale in cui verranno elencati, nella modalità di visualizzazione a noi più congeniale, i vari elementi creati.

Dopo aver scaricato e installato adesso vi spiegheremo come fare per creare i livelli virtuali.

  1. Creiamo un livello: Il funzionamento del programma prevede la creazione di uno o più livelli virtuali in cui effettuare le operazioni che verranno memorizzare. Una volta eliminato un livello, nel sistema non resterà traccia delle operazioni effettuateci. Per aggiungere un nuovo livello basterà cliccare su Crea nuovo livello dal meni File.
  2. Installiamo l’applicazione: Ora dovremo decidere che tipo di livello creare. La voce Installa applicazione è quella che ci interessa di più,selezionandola andremo a creare un livello in cui installare un programma senza che le modifiche vengano apportate all’intero sistema.Per creare un livello di questo tipo tutti gli altri eventuali presenti dovranno essere disattivati.
  3. Livello di dati: Selezionando l’opzione Livello di dati, il programma provvederà a creare un livello dove potremo inserire e modificare file di dati,in base a parametri precisi da specificare in seguito. Nel momento in cui andremo a disattivare ed eliminare questo livello, tutti i dati acquisiti al suo interno saranno cancellati senza lasciare traccia.
  4. Livello vuoto: L’ultima voce, Livello vuoto,serve invece nel caso non fossimo ancora sicuri delle azioni da compiere nel livello virtuale. In questo caso la scelta migliore sarebbe quella di creare un livello vuoto per poi decidere successivamente cosa fare e modificarlo a piacere, aggiungendo un’applicazione o nuovi dati attraverso il processo di modifica descritto in seguito.
  5. Installiamo senza installare: Nel caso volessimo solo provare un software senza sporcare il sistema, l’opzione da selezionare è Acquisizione di un programma singolo. In questo caso il programma registrerà solo le modifiche apportate al sistema dall’installazione di quel singolo programma che noi avremo indicato nella finestrella in basso, con eventualmente anche i parametri di esecuzione.
  6. Prendiamo tutto: Selezionando l’opzione Livello di dati, il programma provvederà ad attivare un livello dove potremo creare e modificare file di dati, in base a parametri precisi da specificare in seguito. Nel momento in cui andremo a disattivare e eliminare questo livello, tutti i dati acquisiti al suo intero saranno cancellati senza lasciare traccia.
  7. Andiamo oltre: Se abbiamo scelto di creare un livello dati, allora potremo decidere i parametri da applicare per la scelta dei file. Selezionando Livello dati per estensione, potremo definire una o più estensioni (da inserire separatamente dal punto e virgola) per filtrare i dati da far acquisire al livello.
Advertisements